Rinforzare il sistema immunitario in modo naturale: quali alimenti o integratori funzionano?

Rinforzare difese immunitarie

Se il tuo obiettivo è aumentare le difese immunitarie, e seguire una filosofia di sana nutrizione e fitoterapia, son diversi gli alimenti e gli integratori che possono rafforzare il sistema immunitario basso, oppure fare prevenzione contro virus e batteri.

Sappiamo che il sistema immunitario è quello deputato a difendere l’organismo dalle minacce esterne, che possono essere non solo batteri patogeni e virus, ma anche funghi della pelle o parassiti dall’esterno, cellule tumorali dall’interno, e così via.
Il nostro sistema difensivo fonda la sua azione su alcuni organi, tessuti e cellule, oltre che sostanze come gli anticorpi (glicoproteine), che vanno stimolati e tenuti in salute perché il sistema stesso lo sia.

Come alzare le nostre difese immunitarie

Tutti questi elementi costituiscono una barriera di protezione, uno sbarramento che va tenuto saldamente “in piedi” tramite il giusto nutrimento.
Vediamo quale può essere la strategia per rafforzare la nostra copertura immunitaria a livello di integratori alimentari.

Vitamina C contro virus e batteri

Tra i migliori integratori per il sistema immunitario ci sono quelli a base di vitamina C, oppure alimenti naturali in grado di potenziare il nostro “impianto” di difesa dell’esterno. Il ruolo della vitamina C per fronteggiare le infezioni è importante, dato che questa sostanza è in grado di ridurre fino al 40% l’attività dei radicali liberi sui globuli bianchi. Inoltre, l’acido ascorbico – nome scientifico della vitamina C, può ridurre l’attività dei linfociti.

Un’ottima fonte di vitamina C è il Camu Camu, un frutto che racchiude un’altissima percentuale di questa sostanza (60 volte maggiore dell’arancia). In particolare, la polvere di Camu Camu Naturazen fornisce il 7% di vitamina C, essendo estratta solo da pelle e polpa del frutto, per avere una maggiore quantità di acido ascorbico disponibile.
Tra le vitamine per rafforzare il sistema immunitario, quindi, è da valutare in modo sostanziale la C, e tra gli alimenti che ne contengono molta, il Camu Camu, così come l’Acerola e il Baobab.

Gli alimenti antibatterici e antinfiammatori

Tra gli ingredienti con proprietà antinfiammatorie, il Maquì rappresenta una bacca molto apprezzata fin dall’antichità. Conosciuta dal popolo Mapuche del Sud America, il Maquì è una bacca ricchissima di antiossidanti, che esercitano un’azione antinfiammatoria, antibatterica e antimicrobica.

Tra gli integratori ottimi per il sistema immunitario, il Maquì rappresenta un rimedio adeguato per aumentare le difese del corpo, e combattere eventuali batteri con le sue caratteristiche.
Le bacche presentano alti contenuti di delfinidina, un potente polifenolo antiossidanti, che protegge le cellule del nostro corpo dall’infiammazione. Come? Riattiva le cellule e aumenta il loro potere di adattamento per contrastare l’infiammazione, tramite il fattore NF-Kb – un elemento che regola della risposta immunitaria nell’infiammazione, nella proliferazione cellulare e nel cancro.
La delfinidina come antibatterico naturale può aiutare, quindi, ad aumentare questo fattore quando subisce una variazione negativa, a causa delle patologie e delle infiammazioni. Se durante queste fasi diminuiscono le capacità di risposta delle cellule, l’organismo ha bisogno di un fattore come la delfinidina che riattivi le cellule per contrastare gli stati infiammatori.

La micoterapia e il fungo Chaga per aumentare le difese immunitarie

La terapia che utilizza i funghi medicinali naturalmente ricchi di sostanze benefiche per il nostro corpo, in parte può aiutarci anche per rafforzare il sistema immunitario in modo naturale.
Prima di tutto, è bene sapere che i funghi attirano sostanze dannose e tossiche nel nostro corpo, per questo sono in grado di riportare l’equilibrio interno – in particolare per sostenere il sistema immunitario contro virus influenzali.

L’azione sul nostro sistema immunitario avviene tramite una modulazione del sistema stesso: l’azione si definisce “adattogena”, ovvero che riesce a ripristinare l’equilibrio dell’organismo, migliorando i sistemi di regolazione del sistema immunitario, endocrino e neurologico. Questi 3 sistemi sono collegati tra loro, e i funghi medicinali danno gli strumenti per mantenerne il corretto equilibrio, indipendentemente da una eventuale patologia in atto.

In particolare, tra i funghi medicinali per il sistema immunitario, il Fungo Chaga è noto ai siberiani da secoli, per le sue numerose proprietà salutari.
È un agente adattogeno del sistema immunitario, che possiede anche proprietà antivirali e antinfiammatorie. È in grado di sollevare il nostro stato di stress e affaticamento, fino a ripristinare i corretti valori del corpo, grazie all’acido betulinico.
Questo acido permette al fungo Chaga di preservare le cellule sane nell’organismo, anche con un’azione di prevenzione antitumorale. I cosiddetti effetti immuno-modulatori ed equilibratori del sistema ormonale sono dovuti anche alle sostanze presenti nel Chaga come i polisaccaridi, i beta-D-glucani che stimolano le risposte immunitarie per combattere le infezioni del corpo, attivando la produzione di anticorpi tramite macrofagi, i T-Helper, le cellule NK e Beta.

La nostra combinazione di integratori per la prevenzione virus

Il mix proposto dalla nostra ricerca per aumentare le difese immunitarie negli adulti e proteggerci da virus e batteri, è dato da una “combo” pensata per aiutarci a respingere l’attività dannosa degli agenti patogeni sul nostro corpo.
I fattori virali vanno isolati molto tempo prima che possano procurarci delle infezioni o dei danni fisici.

Il nostro “pacchetto” è un concentrato di alimenti con proprietà che potenziano l’auto-difesa del corpo, ossia di integratori per rafforzare il sistema immunitario. È formato da:

1 confezione di eXtreme Green Detox Biologico in capsule

2 confezioni di Maquí bio in polvere

2 confezioni Chaga bio in polvere.

Si tratta di prodotti assolutamente naturali, di alta qualità ed assolutamente provenienti da coltivazioni biologiche.

Lascia un commento