Rhodiola Rosea Biologica: proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni

foto di una tisana con rhodiola rosea

Rhodiola Rosea o Rodiola biologica: proprietà, utilizzi e controindicazioni

La Rhodiola rosea o Rodiola rosea è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle Crassulacee particolarmente nota nel mondo dei rimedi fitoterapici per le sue tante proprietà salutari. Per questo motivo è impiegata per diverse finalità in virtù delle sue proprietà benefiche, in particolare le proprietà adattogene, che hanno fatto della Rhodiola la cosiddetta “radice d’oro”.

L’estratto dalle radici di Rhodiola rosea è infatti famoso per la grande quantità di principi vegetali contenuti che lo rendono un potente tonico e adattogeno in grado di supportare l’organismo in quelle situazioni di stress o quando si necessita di concentrazione e sostegno psico-fisico.

Storia della Rhodiola Rosea e delle sue proprietà dalla Siberia all’Europa

Le sue origini sono avvolte dalla leggenda: in Siberia, luogo di provenienza della pianta, si narrava che un infuso a base di Rhodiola avrebbe donato a chi lo avesse bevuto una grande longevità facendolo vivere per oltre cento anni, questo grazie alle tante proprietà della Rodiola rosea. Inoltre, si diceva che un bouquet di fiori comprensivi di questa pianta veniva regalata agli sposi prima del matrimonio come buon auspicio e addirittura per favorire il concepimento. Non è un caso se in Asia e nelle aree orientali dell’Europa venga utilizzata abitualmente non solo come rimedio per combattere le infezioni virali ma anche per supportare la fertilità. Sembra inoltre che la nostra radice d’oro non fosse conosciuta solo in Siberia ma anche in Tibet e persino alle popolazioni della Cina, dove veniva adoperata proprio dagli imperatori per combattere numerosi disturbi, in quanto presenta proprietà toniche.

Sotto il profilo etimologico è Rhosenrot è il nome originario della Rhodiola, il cui nome è anche legato al greco rodhen, rosa, con la cui specie ha in comune una similitudine notevole soprattutto grazie al suo profumo unico e gradevole.

Foto della rhodiola rosea biologica
Rhodiola Rosea appena raccolta

Proprietà e benefici della Rhodiola Rosea (e altre informazioni utili)

Si tratta di una pianta che cresce spontaneamente nelle aree montuose del nord Europa, in particolare penisola Scandinava e Lapponia, oltre che nel Nord America. Predilige suoli rocciosi e aridi, dove cresce ad altitudini elevate, su versanti esposti al sole (3.300-5400 m.). In generale, possiamo trovare questa pianta dioica (esistono piante maschili e femminili) nelle zone alpine.

I suoi fiori sono di colore giallo o arancione tendente anche al rosso, mentre le foglie risultano lanceolate e piatte. I fusti sono carnosi e hanno origine a partire da un rizoma.  Grazie ai suoi metaboliti secondari, questa pianta può resistere a temperature particolarmente ostili come quelle delle zone fredde che contraddistinguono il suo habitat naturale.

La scoperta delle proprietà benefiche della Rhodiola risale al secolo scorso, quando vari scienziati, in particolare lo scienziato russo Lazarev, cominciarono a studiare questa pianta evidenziandone le proprietà adattogene che sono state ricondotte alla presenza di glicosidi fenilpropanoidici come salidroside e rosavidina.

Le radici di Rhodiola hanno un’azione adattogena, antistress, di sostegno per le funzioni cerebrali che riguardano l’apprendimento e la memoria.

Grazie alla presenza del salidroside, la Rhodiola possiede un effetto anabolico che favorisce in generale il rendimento dell’organismo e la capacità di resistenza alla fatica e allo stress.

Inoltre, la Rhodiola esercita una funzione protettiva nei confronti del sistema cardiovascolare, soprattutto in quegli stati in cui si è soggetti ad ansia e tachicardia e migliorando al contempo la qualità del sonno, favorendo il riposo notturno, nei casi in cui si soffre di insonnia. 

foto della pianta di rodiola rosea in fiore
Rhodiola Rosea in fiore

La presenza di tannini dalle proprietà antibatteriche e antifungine conferirebbe alla Rhodiola la capacità di agire in supporto del sistema immunitario rendendolo attivo e favorendone la risposta nelle situazioni in cui l’organismo risulta attaccato da agenti esterni e di stress.

Rodiola per dimagrire

Sotto il profilo dell’azione dimagrante o di supporto alle diete finalizzate al dimagrimento, occorre sottolineare che la pianta è in grado di influenzare alcune lipasi legate proprio alla sintetizzazione dei grassi. Questo aspetto, unito alla sua capacità di agire sui livelli di serotonina, riuscirebbe a rendere il prodotto naturale un valido alleato in queste situazioni, soprattutto se occorre, come tutti sappiamo, tenere sotto controllo anche la cosiddetta fame nervosa favorendo invece il senso di sazietà. Quanto alla connessione tra Rhodiola e regolazione dell’attività ormonale, sappiamo che questa pianta, oltre a essere utilizzata per sortire effetti benefici sulla fertilità, agirebbe in maniera positiva sul ciclo mestruale, regolarizzandolo, e aiutando anche in casi di amenorrea. La sua azione benefica si estende anche agli uomini, migliorando funzionalità sessuali, rivelandosi utile in caso di disturbi come l’eiaculazione precoce.

Più in generale, invece, la Rhodiola, ricordiamo, è una grandissima risorsa naturale a cui ricorrere ogni qualvolta abbiamo bisogno di dare un supporto al nostro organismo in periodi di particolare necessità, di stress e cambiamento, migliorando la nostra capacità di risposta e adattamento. Grazie a rosavina e salidroside, questa pianta ci aiuta ad avvertire meno la fatica fisica, a migliorare la nostra memoria, a contrastare stress, insonnia, nervosismo e migliorare le nostre funzionalità ormonali.

Come non dimenticare poi la proprietà antiossidante legata a questa pianta? Infatti, sono proprio i flavonoidi contenuti nella pianta le sostanze che com’è noto contrastano l’insorgenza dei radicali liberi, così legati allo stress ossidativo e all’invecchiamento cellulare. Ne abbiamo a lungo parlato in relazione alle Bacche di Goji, un altro superfrutto che è al primo posto nella scala dei prodotti che più contengono antiossidanti con tutti gli effetti benefici legati alla presenza di queste sostanze per la salute del nostro organismo.

Rhodiola Rosea: un supporto naturale anche nei casi di depressione?

La depressione è un disturbo dell’umore particolarmente diffuso. Sarebbero 15 persone su 100 a soffrirne. Quello che non tutti sanno è che un supporto in tutti i casi legati a questo ampio fenomeno che ha ampie ripercussioni sulla vita soggettiva e relazionale della persona coinvolta può provenire dal mondo della natura. Fiori di bach, piante officinali, olii essenziali, sono tutti prodotti naturali che possono offrire un valido supporto nella lotta ai sintomi di questo problema la cui eziologia può essere legata sia a cause biologiche inerenti al funzionamento del cervello che a cause di tipo psicologico connesse alla vita del soggetto, alla sua storia e ai suoi traumi. La Rhodiola, grazie alla sua azione adattogena, è in grado di aumentare i livelli di beta endorfine nel sangue, e di conseguenza, sarebbe utilissima per coadiuvare la risposta dell’organismo allo stress e alle variazioni ormonali. Sappiamo che l’insorgenza della depressione è connessa anche all’abbassamento dei livelli di questa sostanza anche se non sappiamo se tale fenomeno sia tra le cause o gli effetti della depressione. In ogni caso, la Rhodiola avrebbe un effetto inibitorio sulla produzione dell’enzima COMT, responsabile dell’abbassamento dei livelli di serotonina, con la conseguenza di migliorare i sintomi legati a questo disturbo.

Rhodiola Rosea: esistono controindicazioni o effetti collaterali?

Sotto il profilo tossicologico la Rhodiola rappresenta un prodotto naturale sicuro, anche se, come in tutti i casi, occorre consultare il proprio medico se si soffre di particolari disturbi o se si stanno assumendo altri farmaci il cui effetto potrebbe risultare alterato a causa dell’interazione con i principi contenuti nella pianta. In caso di gravidanza, potrebbe essere sconsigliato assumere Rhodiola, o anche in caso di malattie cardiache o disturbi ipertensivi.

Come assumere la Rhodiola e quando

La Rhodiola è presente sul mercato in numerose soluzioni, dalle compresse, alle capsule, alla tintura madre. Come sempre consigliamo di fare attenzione alla qualità del prodotto, qualunque sia la formulazione che riteniamo adatta al nostro caso e al contesto di vendita che scegliamo. Anche su internet occorre fare una scelta accurata optando per siti specializzati. Quanto alla posologia, si consiglia l’assunzione di massimo 150 mg al giorno prima dei pasti, suddivise in due assunzioni diverse.

Dove posso acquistare la Rhodiola Rosea biologica?

Acquista i TUOI superfood Adesso!

Fai la tua scelta!

Ordina ORA i tuoi Superfood Biologici NaturaZen Premium!
Avrai il piacere di assaggiare i migliori prodotti in commercio ad un prezzo davvero conveniente!

Foto della famiglia di Mirco di NaturaZen
In offerta!
15,90 14,90
In offerta!
Nuovo
14,90 13,90
Visita il negozio!

Lascia un commento