La priorità dello sportivo? La sua prestazione!

corridori

LA PRIORITA’ DELLO SPORTIVO? LA SUA PRESTAZIONE

Oggi parliamo di sport e alimentazione. Un argomento che sicuramente desterà l’attenzione di molti dei lettori di Natura Zen. Sappiamo quanto sia importante una dieta ben bilanciata per la prestazione di un atleta ma non sempre si hanno le idee chiare in merito a come realizzare un certo equilibrio a partire dalla propria tavola. Lasciamoci consigliare da un esperto in questo settore, il dott. Fabio Rigon. Accogliamo le sue parole all’interno di questo spazio chiamato Vivere zen! Buona lettura!

Si passa una vita intera cercando con speranza una dieta miracolosa, che faccia sentire forti, pieni di vigore e potenti, con l’aggiunta di chissà quali alimenti eletti presenti nell’Olimpo dei cibi da campione. Una dieta bilanciata, ricca di carboidrati vivi a moderato contenuto di grassi buoni e un adeguato apporto proteico, è tutto ciò che serve per migliorare le prestazioni e recuperare in fretta le energie spese, ricordandosi di privilegiare cibi ricchi di vitamine, minerali e sostanze antiossidanti.

sport, prestazione, alimentazione. Quali sono le priorità?
sport, prestazione, alimentazione. Quali sono le priorità?

Uno sportivo che vuole eccellere nella sua prestazione deve focalizzare tutte le sue forze su di essa e non può permettersi il lusso di disperdere energie in digestioni difficili. Un’alimentazione sana, naturale e consapevole non solo aiuta a sfruttare al meglio tutte le energie, ma agevola il corpo e lo prepara in tutta leggerezza allo sforzo fisico.

Il corpo è una macchina costruita e collaudata in modo minuzioso e utilizza le energie in modo conveniente per svolgere al meglio le sue funzioni, riassunte in quattro gruppi:

  1. Metabolismo basale: comprende le funzioni atte a tenerci in vita in una condizione di riposo senza sforzi.
  1. Vita di relazione: comprende tutte le attività che svolgiamo dal momento in cui ci svegliamo a quando ci riaddormentiamo.
  1. Processo digestivo: comprende masticazione, digestione, assorbimento e assimilazione degli alimenti.
  1. Pulizia del sistema: disintossicazione dalle scorie metaboliche attraverso gli organi emuntori ( reni, fegato, polmoni e pelle).
sport e alimentazione. Facciamo il punto della situazione!
sport e alimentazione. Facciamo il punto della situazione!

Gli atleti sono ossessionati dai cosiddetti “cali energetici”, pochi sanno invece che il corpo difficilmente va “in riserva” e viene sempre data la priorità all’attività più importante per la nostra sopravvivenza. Questi concetti ci fanno capire il perché prima, durante e dopo una prestazione, gli unici cibi da assumere sono quelli naturali, leggeri e acquosi.

Il carburante ideale per una prestazione eccellente non sono le proteine, bensì il carboidrato vivo. Fondamentali sono anche i succhi della frutta e quelli di verdura cruda che alimentano l’organismo, rispettano l’equilibrio acido-alcalino, sono ricchi di clorofilla e mineralizzano il corpo. Nella dieta dell’atleta i carboidrati rappresentano una componente fondamentale, mentre le proteine servono per il rinnovo e lo sviluppo del tessuto muscolare.

il ruolo dell'alimentazione all'interno della pratica sportiva
il ruolo dell’alimentazione all’interno della pratica sportiva

Fonti eccellenti di carboidrati sono i cereali integrali, i legumi, la frutta fresca e secca, i semi oleosi e la verdura di stagione. Per quanto riguarda la frutta, l’atleta può scegliere tra molti tipi di frutta, consumata integra, in centrifugati o in succhi di frutta.

Le verdure vanno variate e a quelle di colore rosso, arancio o giallo, si devono alternare le verdure a foglia verde per ottenere vitamina C, beta-carotene, ed altri antiossidanti che proteggono l’organismo dallo stress post esercizio fisico, oltre a modeste

Quantità di ferro, calcio e fibre.

superfrutti-supersemi-benefici
un mix di benefici! i superfrutti e i supersemi!

Fondamentali per l’atleta sono i cereali integrali, ricchi di carboidrati complessi, proteine, fibre, zinco e vitamine del gruppo B. Un’atleta non deve mai dimenticarsi di assumere anche i grassi buoni come l’olio di oliva, lino, zucca, girasole, mais e arricchire i piatti con frutta secca, semi e avocado.

Se si basa la propria alimentazione su questi alimenti è facile fornire al corpo tutti gli aminoacidi essenziali. Si può quindi dire che un elevato apporto di carboidrati, facilmente reperibile con questo tipo di alimentazione, è sì fondamentale per l’attività sportiva, ma è anche consigliabile per chi pratica sport di resistenza.

 

Dott. Rigon Fabio,

Laurea in Scienze Motorie

Laurea magistrale in Scienze e Tecniche dell’Attività Motoria Preventiva e Adattata

Master Universitario di 1° livello in Posturologia Clinica

Master Universitario di 1° livello in Nutrizione Clinica

biohaus“Ho ben presente che oggi a Cittadella bazzicano risorse umane straordinarie e superlative.

Fabio Rigon ad esempio non si limita a giocare a calcio, ma realizza pure lui conferenze, consulenze e trattamenti sulla salute delle persone”

Queste le parole usate per descrivermi, parole che sono state dedicate a me, con mio grande orgoglio, da un uomo saggio e colto, un uomo che fin dal primo momento mi ha colpito per la sua umiltà, esperienza e senso di dovere verso ciò che da anni sta diffondendo.

Un indispensabile maestro, Grazie Valdo Vaccaro.

E infine… non dimenticare!

Ti è piaciuto il nostro articolo e non conoscevi il nostro spazio? Per non perderti tutte le novità sul mondo dei rimedi naturali e dell’alimentazione naturale, vieni a scoprire anche tutte le proprietà benefiche dei superfrutti biologici di Natura Zen, della spirulina, dei nostri Semi di chia e delle nuovissime Bacche di Goji Tibetane NaturaZen Premium???

Lascia un commento