Alga Spirulina: proprietà, benefici e come assumerla

foto della spirulina platensis

Scopriamo l’alga spirulina, un’alga azzurra portentosa che, per via delle sue proprietà, è da considerarsi come un vero e proprio miracolo offerto all’uomo dalla natura.

Cos’è l’alga Spirulina (Arthrospira platensis)

Sin da tempi antichissimi, quest’alga è stata considerata come uno dei migliori superfood esistenti al mondo, assieme alla formidabile Alga Verde Chlorella, della quale offriamo una valida versione in compresse.

L’alga Spirulina è un prodotto assolutamente naturale che è in grado di garantire svariati benefici in termini di salute, energia e benessere generale.

È conosciuta soprattutto per le sue proprietà antiossidanti e per l’elevato contenuto di minerali e oligoelementi. Viene suggerita, per questo, nel ripristino delle normali funzionalità tiroidee (ovviamente in caso di tiroide “rallentata” ma non compromessa) e come supplemento per le diete dimagranti.

Sembrerebbe avere, infatti, proprietà sazianti e inibitorie del senso di fame: riesce, seppur in dosi minime, a garantire un sostegno organico non indifferente.

Non può essere considerata come alternativa al pasto, però, poiché pur essendo ricca di proteine ad altissimo valore biologico (contiene un’equilibrata dose di tutti i 21 amminoacidi essenziali), è troppo poco energetica in termini di calorie.

L’elevato apporto di microelementi, piuttosto, rende l’Alga Spirulina un vero e proprio alleato per contrastare affaticamento, stress ossidativo e indebolimento sistemico dell’organismo.

Le proprietà dell’alga Spirulina sono davvero interminabili e spaziano dalla capacità di disintossicare l’organismo, all’ottimo sostentamento per favorire la naturale fertilità, sia dell’uomo sia della donna.

La Spirulina (o microalga Spirulina): Storia, Origini e Coltivazione

L’alga Spirulina (Arthrospira platensis) fa parte della famiglia dei cianobatteri, organismi unicellulari conosciuti anche con il nome di alghe azzurre o alghe verdi-azzurre.

artrosphira platensis al miroscopio

L’alga vive spontaneamente (o viene coltivata) all’interno dei laghi, ed è presente soprattutto in determinate zone geografiche, come il Messico e l’Africa.

“Spirulina” è il nome che viene comunemente attribuito alla biomassa ricavata dall’essiccazione dell’alga (Arthrospira), riconosciuta dall’EFSA come “ingrediente alimentare”.

Per questo motivo può essere messa in vendita sotto forma di integratore, come ingrediente a sé stante o come ingrediente contenuto all’interno di altri prodotti destinati al commercio, inclusi quelli di natura cosmetica.

Per essere coltivata in natura necessita di laghi tropicali oppure subtropicali, che presentino elevate concentrazioni acquatiche di bicarbonato e carbonato, oltre che un pH decisamente elevato.

I diversi luoghi di coltivazione creano, così, diverse sottospecie di alga Spirulina, e tra i paesi che contribuiscono maggiormente alla produzione di Spirulina essiccata troviamo Stati Uniti, Cile, Thailandia, Grecia e Pakistan.

Alga Spirulina in polvere: Valori nutrizionali e Composizione chimica

Chiunque si chieda a cosa serve l’alga Spirulina, finisce inevitabilmente per imbattersi in quella che è la descrizione stessa dell’alga dal punto di vista nutrizionale.

L’alga Spirulina riesce ad espletare tutte le sue incredibili funzioni, infatti, proprio grazie all’elevato contenuto di vitamine e minerali naturalmente presenti al suo interno. Che si tratti di Spirulina in polvere o di Alga Spirulina in compresse, cambia davvero poco.

Questo potentissimo superfood si rivela un eccellente alleato per il benessere indipendentemente dalla forma nella quale viene assunto, a patto di essere di buona qualità.

Valori Medi per 100 g di prodotto

I valori nutrizionali dell’alga Spirulina sono interessantissimi soprattutto se guardiamo il rapporto tra calorie e micronutrienti. Come ogni altro superfood esistente in natura, l’alga Spirulina presenta ottimi valori nutrizionali (perfetti anche per l’assunzione in fase di dieta ipocalorica) se confrontati con il contenuto di vitamine e minerali. Quali sono i quantitativi sui quali dovremmo focalizzarci?

Innanzitutto, diamo un’occhiata ai macronutrienti dell’alga Spirulina per 100g di prodotto (essiccato):

  • 290 Kcal
  • 16 g Carboidrati
  • 8 g Grassi
  • 63 g Proteine

Per quanto riguarda il contenuto dei micronutrienti, invece, segnaliamo la presenza di importanti quote di potassio (ottimo per contrastare la ritenzione idrica e l’affaticamento), ma anche di Fosforo, Magnesio e Calcio. I minerali segnalati sono contenuti nelle seguenti quantità:

  • Postassio: 1363 mg
  • Fosforo: 118 mg
  • Magnesio: 195 mg
  • Calcio: 120 mg

Sono presenti anche elevate quantità di ferro altamente biodisponibile (28 mg) e di sodio (1048 mg).

Le vitamine maggiormente rappresentate all’interno dell’alga Spirulina sono quelle del gruppo B (importantissime per il benessere generale di chiunque, ancora di più per i soggetti che desiderano incrementare l’efficacia del proprio metabolismo), e le vitamine del complesso A, C, E. Le vitamine più importanti presenti nell’alga Spirulina sono:

  • Vitamine del gruppo B:
    • vitamina B1                2,4 mg
    • vitamina B2                3,7 mg
    • vitamina B3                12,8 mg
    • vitamina B5                3,5 mg
    • vitamina B6                0,35 mg
  • Complesso ACE
    • Vitamina A                570 UI
    • Vitamina C                10 mg
    • Vitamina E  5 mg
  • Vitamine liposolubili e altri nutrienti
    • vitamina K                25 mg
    • vitamina J                  65 mg
    • Beta Carotene          340 mcg
    • Folati                           95 mcg

Tutte le vitamine, i minerali e i macronutrienti sopra indicati variano leggermente di produttore in produttore, per via della diversa natura dei laghi e dei terreni di coltivazione.

Possono essere considerati in ogni caso, come un eccellente punto di riferimento per farsi un’idea di quelli che sono i benefici offerti dalla Spirulina.

Spirulina: proprietà, benefici e a cosa serve

Negli ultimi anni l’Alga Spirulina ha riscosso un successo a livello mondiale.

Il web ha diffuso informazioni sempre più dettagliate e veritiere in campo alimentare, che hanno permesso di alimentare la curiosità degli appassionati di salute e benessere; rendendo comuni ingredienti e alimenti che fino a qualche tempo fa erano conosciuti soltanto da piccole nicchie ristrette di persone o popolazioni.

L’Alga Spirulina infatti, è comunissima da sempre nelle terre che per prime hanno iniziato a coltivarla, e che da sempre la sfruttano sia a livello alimentare che a livello fitoterapico.

Gli studi scientifici effettuati sulla Spirulina sono da considerarsi ancora come “studi preliminari”. I suoi incredibili effetti sulla salute sono comprovati ed hanno sicuramente ragione di sussistere, ma il tentativo di entrare in altri ambiti (non più relativi al semplice benessere, ma alla cura di eventuali patologie) deve essere cauto e sensato.

Gli studi in vitro ritengono che il componente principale della Spirulina, ovvero la ficocianobilina, sia un eccellente prodotto chelante, ideale per contribuire al benessere dell’organismo in fase di cura da malattie come l’HIV o durante la somministrazione di trattamenti medici particolari (radioterapie e chemioterapie).

Si è rivelata valida anche per contrastare l’invecchiamento cellulare ed evitare il declino della memoria causato dall’avanzare dell’età.

Allo stesso modo, i benefici offerti dalla Spirulina si sono rivelati validi anche per rinforzare il sistema immunitario e trattare particolari condizioni mediche come l’artrite e la febbre da fieno, comuni soprattutto in quei paesi affetti da problematiche di malnutrizione generale, come l’Africa.

foto della spirulina in polvere o in compresse

Tutti gli studi che hanno rivelato queste evidenze, sebbene validi, sono ancora troppo isolati per essere considerati “certi”. Ciò che è sicuro, tuttavia, è che l’Alga Spirulina è un grande oggetto di studi per la scienza moderna e che sicuramente, assumerla entro le dosi suggerite, può solo far bene!

Venendo al dunque: quali sono i reali benefici dell’alga Spirulina? Elenchiamoli velocemente:

  • L’alga Spirulina sostenta l’organismo fornendo vitamine e oligoelementi, fungendo come valido integratore sia in periodi di forte stress che per supportare il normale svolgimento delle attività quotidiane.
  • Depura il fegato e i reni grazie all’elevatissimo contenuto di Ficocianina, la sostanza che le dona il tipico riflesso bluastro e che in natura è contenuta soltanto all’interno della Spirulina. La Ficocianina protegge le cellule epatiche e renali e favorisce l’assorbimento e l’eliminazione delle sostanze di scarto presenti nel sangue. Inoltre, al contrario di molte altre alghe presenti in natura, l’alga Spirulina è ricca di ferro ma povera di iodio.
    Il ferro e la vitamina B12 contenute al suo interno consentono, in accoppiata con la Ficocianina, di supportare il sangue e potenziare il sistema immunitario, rendendola un ottimo integratore anche per chiunque soffra di importanti perdite durante il ciclo mestruale.
  • La Ficocianina presente nell’Alga Spirulina è un validissimo alleato per il supporto del sistema immunitario e per la rigenerazione dei globuli rossi.
  • Alcuni enzimi presenti in natura, come la superossido dismutasi (SOD) sono importantissimi per contrastare i radicali liberi e combattere l’invecchiamento cellulare. Tuttavia, sono molto sensibili al calore e alla luce. La Spirulina, grazie alla lavorazione delicatissima alla quale viene sottoposta, presenta un’attività enzimatica estremamente alta ed efficiente.
  • La Spirulina favorisce la fertilità fornendo un’ampia gamma di vitamine e minerali, e svolgendo una potente azione antiossidante in grado di proteggere tutte le cellule dallo stress ossidativo (incluse quelle interessate durante la fecondazione).
  • L’Alga Spirulina contiene una notevole varietà di minerali, tra i quali predominano il ferro, il sodio, il manganese e il potassio.
  • Può essere assunta senza problemi anche durante i periodi di dieta molto restrittivi poiché presenta un bassissimo valore calorico.

Oltre a tutte le qualità appena descritte, inoltre, l’Alga Spirulina possiede notevoli proprietà in termini di protezione del sistema cardiovascolare e di miglioramento del profilo lipidico del sangue.

Tutti questi benefici sono dati, ovviamente, dall’elevato contenuto di acidi grassi essenziali (con forte prevalenza degli importantissimi omega 3).

Tutti i possibili impieghi della Spirulina: l’utilizzo come integratore

L’alga Spirulina può essere impiegata in svariati modi e momenti della giornata. Non ha un timing di assunzione prestabilito anche se sembrerebbe che, assunta a stomaco vuoto, riesca ad espletare al meglio le sue funzioni principali, in primis quella di eccellente prodotto per la purificazione del corpo, sia dall’interno che dall’esterno!

Ebbene sì, perché pochi sanno che la polvere di Spirulina può essere utilizzata come trattamento di bellezza per la pelle del viso e del corpo.

La sua funzione illuminante, astringente e purificante la rende una eccellente alleata nella preparazione di rimedi di bellezza fai da te a base di alghe, come maschere per il viso, scrub o prodotti da risciacquo.

L’alga Spirulina si è rivelata ottima per la risoluzione di alcuni disturbi della pelle come la rosacea. Risulta sensazionale sulla pelle irritata e riesce a donare luminosità e compattezza, rigenerando la pelle nella sua totalità.

Il suo elevato contenuto di potassio la rende anche perfetta per essere utilizzata in piccolissime quantità come aggiunta in fanghi o scrub. Il potassio, infatti, è una sostanza nota per il suo effetto drenante, poiché naturale antagonista del sodio che, se in quantità troppo elevate, può condurre alla formazione di accumuli e ristagni di liquidi.

Come assumere la Spirulina in polvere? Uso e dose giornaliera

Se ti stai chiedendo come assumere la Spirulina in polvere, o quanta alga spirulina assumere al giorno, ecco chiariti i tuoi dubbi:.

L’alga Spirulina va utilizzata, negli adulti, nel dosaggio consigliato di 5/10 grammi al giorno (indicativamente da 1 a 2 grammi ogni 10 kg di peso corporeo), da aggiustare in base al periodo dell’anno, al peso del soggetto, allo stato di salute e alle singole necessità.

Un uomo adulto di 70 kg circa può assumere dai 7 ai 14 grammi di polvere al dì, tenendosi più vicino al range inferiore come quota di mantenimento e avvicinandosi al range superiore, in caso di necessità particolari del periodo.

La dose di 10 grammi al giorno di polvere possono essere considerati un’eccellente quota di mantenimento valida per garantire tutti i benefici offerti dall’alga Spirulina stessa.

5/10 grammi al giorno di Spirulina in polvere potrebbero sembrare pochi, ma nonostante la modesta quantità, una porzione di tali dimensioni è in grado di ricoprire quasi completamente il fabbisogno giornaliero suggerito di ferro e vitamina A.

L’importante funzione di sostegno e purificazione garantita dall’integrazione alimentare con Alga Spirulina, può fornire un miglioramento generale dello stato di salute del soggetto, indipendentemente dal suo punto di partenza e dalle sue specifiche necessità.

Ovviamente, l’utilizzo è suggerito soprattutto in periodi di stress o affaticamento cronici (per supportare l’organismo e favorire il corretto funzionamento di tiroide e sistema immunitario) oppure durante le diete dimagranti, per sopperire eventuali carenze di micronutrienti (causate dai regimi ipocalorici protratti molto a lungo, anche se lievi e bilanciati) e per garantire la giusta energia.

Come si usa l’alga Spirulina in polvere? Ricette e utilizzi

spirulina platensis naturazen benefici 1

Sebbene il “boom” della Spirulina sia relativamente recente, l’utilizzo della Spirulina come alimento affonda le sue radici nel passato più remoto.

Le popolazioni Azteche e quelle dell’America Centrale, fino al XVI secolo utilizzavano la Spirulina come una tra le principali fonti di nutrimento alimentare. Veniva raccolta prevalentemente nel lago Texococo, e poi esportata nei terreni limitrofi.

In molti si avvicinano alla microalga Spirulina incuriositi dagli infiniti benefici sul benessere della persona che promette di offrire. Tuttavia, in pochi ne gradiscono realmente il sapore.

In effetti usare l’alga Sprulina non è semplicissimo. Diluirne la dose giornaliera in un bicchiere d’acqua tiepida può risultare il metodo più semplice per assumerla, ma non ci certo il più gustoso.

Il suo sapore è caratteristico e forte, leggermente erborinato ma con un retrogusto salino. Per mitigare questo sapore, è possibile diluire la polvere di spirulina nella propria bevanda per la colazione preferita (dal latte alle bevande vegetali, in base ai propri gusti personali) o nello yogurt, sia esso vegetale o non.

Per enfatizzarlo ma renderlo piacevolmente rinfrescante, invece, suggeriamo l’utilizzo dell’alga sciolta in acqua con ghiaccio e limone. Ne verrà fuori una bevanda fresca, estiva e piacevolmente energizzante.

Un altro modo per utilizzare l’alga Spirulina è sicuramente quello di sfruttarla come ingrediente d’eccezione in cucina. Usare l’alga Spirulina in cucina è semplicissimo: l’alga può essere aggiunta, in piccolissime percentuali, ai preparati di pane e prodotti da forno.

Sarà sufficiente sostituirne una piccola percentuale con la quantità di farina prevista dalla ricetta, facendo sempre attenzione a non superare le dosi consigliate.

Gli impasti assumeranno un piacevole e particolare colore verdastro, e saranno più buoni, ricchi di salute e belli da vedere.

Opinioni sulla Spirulina: un aiuto per la tiroide?

L’alga Spirulina è l’alga perfetta per chi soffre di ipertiroidismo. Tutti sappiamo, infatti, che la tiroide può essere interessata da malfunzionamenti di vario genere.

L’ipotiroidismo, che solitamente porta ad un lieve aumento di peso e che rallenta le funzioni metaboliche, può essere considerato come un rallentamento del normale funzionamento tiroideo e va integrato (oltre che con i farmaci, quando e se necessari) anche con iodio e selenio.

L’ipertiroidismo, al contrario, può essere visto come un funzionamento troppo eccessivo della tiroide, che porta il soggetto che ne soffre ad accusare disturbi di eccitabilità (insonnia, irrequietezza, sbalzi d’umore e euforia) e perdita di peso immotivata.

L’ipertiroidismo non andrebbe mai integrato con alimenti che contengono iodio, il che “taglia fuori” dall’utilizzo di alghe chiunque ne soffra. Ma per l’alga Spirulina non è così!

La microalga spirulina non è, infatti, un’alga di mare ma una pianta d’acqua dolce. Questo fa sì che abbia in sé tutte le proprietà delle alghe più comuni (Wakame, Kombu etc) con le quali condivide moltissime proprietà nutrizionali, ma risultando completamente priva di iodio è perfetta per il consumo anche da parte di chi presenta una funzionalità tiroidea troppo elevata.

Le controindicazioni e gli effetti collaterali dell’alga Spirulina

Se ti stai chiedendo quali sono le controindicazioni della Spirulina, sappi che questa delicatissima alga non presenta particolari rischi per la salute ed è ben tollerata dalla maggior parte dei soggetti.

Fanno eccezione alcuni casi specifici, dei quali parleremo tra poco. Ovviamente, come per ogni altra tipologia di alimento, la Spirulina va incontro alle problematiche relative ad eventuali reazioni allergiche, che sono tuttavia strettamente soggettive (l’alga di per sé non è un alimento molto allergizzante).

L’alga Spirulina, tuttavia, se non viene altamente controllata, può essere contaminata con sostanze pericolose quali le microcistine.

Le microcistine rappresentano un problema globale che interessa gran parte delle falde acquifere del pianeta terra, ma non c’è ragione di preoccuparsene. Esse conferiscono alle alghe lo stesso potenziale grado di tossicità epatica che le comunissime aflatossine conferiscono a svariate tipologie di cereali e semi oleosi.

L’alga Spirulina è spesso interessata da contaminazione, ma utilizzandola nelle dosi suggerite di massimo 1/2 grammi ogni 10 kg di peso corporeo al dì non si corre alcun pericolo, soprattutto se l’alga è di buona qualità. Suggeriamo, ad esempio, la nostra Spirulina Platensis in Compresse, caratterizzata da una purezza senza eguali.

Il sovradosaggio o l’assunzione a stomaco vuoto dell’alga Spirulina possono causare qualche leggero fastidio gastrointestinale (nausea, bruciore di stomaco), soltanto ai soggetti predisposti a tale tipo di problematica.

Suggeriamo, in questi casi, di utilizzare l’alga Spirulina a stomaco pieno o subito dopo di un qualsiasi pasto della giornata, così da scongiurare ogni eventuale fastidio.

L’alga Spirulina potrebbe essere sconsigliata, se non previa consultazione medica, per tutti quei soggetti ai quali viene somministrata una terapia anti-coagulante (a causa dell’elevato contenuto di vitamina K) e a tutti i soggetti affetti dalla fenilchetonuria. Si tratta di una rara malattia, di natura genetica, che impedisce al soggetto di metabolizzare l’amminoacido essenziale fenilanalina (ovviamente presente anche all’interno della Spirulina), riconoscendolo come tossico.

L’alga Spirulina in gravidanza e allattamento

Al contrario di molti altri superfood, vietatissimi durante la gestazione, l’alga spirulina può risultare validissimo alleato per la salute della donna in fase procreativa.

Assumere alga Spirulina in gravidanza aiuta a dare energia all’organismo, ma non solo. L’elevato contenuto di acido linoleico e di acido arachidonico aiuta le prostaglandine a funzionare al meglio delle loro possibilità, garantendo l’equilibrio della pressione sanguigna e dell’assetto ormonale.

L’alga Spirulina in allattamento può essere utilizzata per rafforzare, attraverso il latte materno, il sistema immunitario del nascituro. Se utilizzata in corso di gravidanza sembrerebbe essere un alleato formidabile per inibire la NAPDH ossidasi e mettere al sicuro la madre dalla preeclampasia, il famoso edema gravidico che spesso colpisce le donne incinta, causandone gonfiore e ritenzione.

Dove si compra e quanto costa la Spirulina

È possibile acquistare l’alga Spirulina sia online che in farmacia o erboristeria. Si tratta di un integratore talmente comune da essere ormai reperibile pressoché ovunque, inclusi i supermercati molto forniti (nel reparto di integrazione).

Occhio, tuttavia, alla qualità: parametro fondamentale. Il prezzo della Spirulina è di circa 10/15 € ogni 200 g. Ovviamente, alcune sottocategorie particolarmente pregiate di Spirulina, possono presentare un prezzo leggermente più elevato.

Spirulina: formati e prezzi

L’Alga Spirulina viene commercializzata sia sotto forma di polvere (la polvere di Spirulina è ormai molto comune e utilizzata in tutto il mondo) sia sotto forma di pratiche compresse, perfette per chi non ama il suo sapore intenso.
Ti suggeriamo, ad esempio, le nostre compresse di Spirulina Platensis: super concentrate, naturalissime e pratiche da utilizzare. La differenza di costo tra polvere e compresse solitamente non sussiste o, se presente, è trascurabile. Eventualmente, la Spirulina la trovi anche nel nuovissimo integratore eXtreme Green Detox dove in combinazione alla Chlorella svolge un’azione depurativa senza eguali!

Fonti Scientifiche

Spirulina in Clinical Practice: Evidence-Based Human Applications

Spirulina lipopolysaccharides inhibit tumor growth

Ti interessa una strepitosa offerta di Spirulina in Compresse?

Lascia un commento